Archivi tag: Tolkien

Viaggio ad Eä: scrivere un nuovo universo

logo

Logo della famiglia Tolkien
Fonte: www.tolkienestate.com

Alcuni autori utilizzano la parola scritta per costruire mondi nuovi, che nessuno aveva mai nemmeno provato a immaginare. Tra questi, quelli bravi scrivono di situazioni inconsuete; quelli molto bravi inventano scenari inediti, ma pur sempre codificabili dall’immaginario collettivo. Il fuoriclasse, invece, cambia completamente le regole, e plasma nuovi universi, popolati da nuove creature, che parlano nuove lingue e hanno nuove caratteristiche peculiari. Creando – anche inconsapevolmente – un genere. Nuovo, naturalmente.

L’autore in questione, padre del fantasy moderno, è un filologo, glottoteta e professore inglese di linguistica, nato in Sudafrica nel 1892, di nome John Ronald Reuel Tolkien.

Tutto nasce dal suo vizio segreto (dal saggio omonimo) di creare nuovi linguaggi, scintilla della creazione di una delle saghe più famose di tutti i tempi: quella de Il Signore degli Anelli, insieme a Il Silmarillion e Lo Hobbit un trittico impareggiabile.

“Nessuno mi crede quando dico che il mio lungo libro (Il Signore degli Anelli) è un tentativo di creare un mondo in cui una forma di linguaggio accettabile dal mio personale senso estetico possa sembrare reale. Ma è vero.”
(Tolkien – Lettere)

Oltre all’ambientazione compiuta delle “sue” lingue, Tolkien voleva fortemente dare corpo a una “mitologia originale per la lingua inglese”. E ha creato un’opera epica ed evocativa, disegnando archetipi immortali per tutti i generi artistici.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Recente passato

La creazione di un mondo parallelo per liberarsi della realtà: la soluzione di Lovecraft

Eccoci di nuovo insieme. Voi, io e Lovecraft, intendo.
Se nel post precedente lo spunto per esplorare i confini della libertà creativa era uno scherzo diventato leggenda, qui vorrei proporvi una riflessione sul come questa creatività possa liberare da una realtà misera e alienante.

Innanzitutto, come ha vissuto Howard Phillips Lovecraft?
Nato a Providence, Rhode Island, nel 1890 in una famiglia borghese, quando ha appena tre anni il padre, rappresentante commerciale, è internato in un istituto di igiene mentale, da cui non farà più ritorno se non per brevi periodi. Howard viene cresciuto dalla madre, donna nevrotica e iperprotettiva, e dal nonno materno, che lo inizia alla letteratura fantastica. A cinque anni comincia a soffrire di spaventosi incubi, popolati da demoni orribili – i Magri Notturni – che lo accompagneranno per il resto della sua vita. Cioè circa quindicimila notti. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Recente passato