Archivi del mese: settembre 2012

Natura o cultura?

Essere donna oggi. Questione di natura o cultura?

La francese Simone de Beauvoir, fra le maggiori pensatrici del XX secolo, non aveva dubbi e, quando nel 1949 pubblicò Le deuxième sexe, prese una chiara posizione a favore delle influenze ambientali.

«Donne non si nasce, lo si diventa – scrisse – Nessun destino biologico, psichico, economico definisce l’aspetto che riveste in seno alla società la femmina dell’uomo; è l’insieme della storia e della civiltà a elaborare quel prodotto intermedio tra il maschio e il castrato che chiamiamo donna.»

E, sulla femminilità come costruzione culturale, de Beauvoir non fu la sola a disquisire. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Recente passato

“Dov’ è cavasuzu?” –Michela Murgia parla del NOI al festival della letteratura di Mantova.

Questa settimana proseguiamo la nostra passeggiata tra le vie di Mantova, dove il 9 settembre scorso abbiamo incontrato Michela Murgia, Nata come blogger e divenuta famosa con la pubblicazione del libro“Il mondo deve sapere”, dove  denuncia le condizioni di sfruttamento praticate all’interno di un call center. Ci  fa riflettere sul significato della parola “noi” partendo dalla sua Sardegna, per portarci altrove.

(dal Festival della Letteratura di Mantova -5-9 settembre 2012 www.festivaletteratura.it).

“Noi” Michela Murgia e Sandro Bonvissuto

Dibattito dell’08 settembre 2012

“Io il noi non lo sopporto. Non capisco proprio perché mi hanno dato questo tema” è cosi che Michela Murgia ha esordito dinanzi al pubblico di palazzo San Sebastiano a Mantova.

Parte con slancio spiegando la sua diffidenza verso questa parola. “Dire noi molto spesso significa dire loro. Il noi innalza dei muri tra chi mi assomiglia e chi è diverso. Il noi è spesso un’area comoda in cui rifugiarsi per non assumersi direttamente le proprie responsabilità; un modo per sfuggirvi insomma”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Recente passato

Homo videns

La Rai è il maggior punto di riferimento culturale italiano. La cultura in Rai si basa su Gigi Marzullo. Gigi Marzullo è il maggior punto di riferimento culturale italiano.

Qualcosa in questo annichilente sillogismo DEVE essere sbagliata.

Il ruolo della tv è innegabile: secondo gli ultimi dati ISTAT (L’Italia in cifre 2012) la guarda il 94% di noi, mentre meno della metà (45,3%) legge almeno un libro l’anno. Di gran lunga meno sono anche coloro che vanno al cinema (53,7%), a un concerto (30,9%), a mostre o musei (29,7%), a teatro (21,9%). Invertendole, le cifre colpiscono di più: in dodici mesi il 70,3% non va ad alcuna mostra o museo, il 54,7% non legge alcun libro, eccetera. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Recente passato

Joeventuri: progetti e visioni

In occasione della riapertura invernale del Kindergarten (http://www.derkindergarten.it/) incontriamo Joventuri (http://www.joeventuri.com/), giovane e promettente designer bolognese che, ispirandosi al celebre Arancia Meccanica, ha inscenato il Korova Milk Bar, luogo dove i drughi amavano sorseggiare il loro lattepiù.

In sottofondo, la splendida colonna sonora del film e sui monitor, alle pareti, le scene in loop.

Buona visione.

 

Massimo Biondi
 
 

Lascia un commento

Archiviato in Recente passato

La scuola di Anversa

La cultura é parte integrante della moda e viceversa. L’una contiene l ‘altra rimescolandola all’infinito. La moda poi é il primo campanello d’allarme dei mutamenti socio-culturali di una nazione. In questo articolo parliamo di Anversa e di come la cultura fiamminga sia entrata a far parte della storia della moda in una maniera direi irreversibile e rivoluzionaria. A 47Km da Bruxelles ,Anversa é il secondo scalo marittimo d’ Europa ma forse pochi sanno che é anche una citta’ ricca di Arte , Moda e Design.
Qui’  si trova il Modenatie un vero e proprio quartiere, un complesso architettonico di piu’ piani che ospita le principali istituzioni cittadine legate alla moda quali: la Royal Academy of Fine Arts , il MoMu Il Museo della Moda e il Flanders Fashion Institute, la prestigiosa scuola di moda che contende il primato alla ben nota Saint Martins di Londra. Da qui’ sono passati stilisti di fama mondiale come: Ann Demeulemeester, Martin Margiela, Dries Van Noten,Alexander McQueen,e Dirk Bikkembergs. La moda d’avanguardia di Anversa predilige la creativita’ al lusso e all’ostentazione. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Recente passato

La filosofia spicca il Volo

Prenderà il via il prossimo 18 settembre, l’edizione 2012 del Festival della Filosofia, punto d’incontro tra il pubblico e i grandi pensatori contemporanei, che quest’anno approfondirà il tema delle cose.

Per l’occasione, sono sono state organizzate lezioni magistrali, mostre d’arte, concerti, iniziative gastronomiche e per i più piccoli che, in oltre duecento eventi, animeranno i centri storici di Modena, Carpi e Sassuolo, con l’intento dichiarato di riconfermare – se non di migliorare – le oltre 176mila presenze registrate lo scorso anno. E tuttavia, sembra che quest’anno, per raggiungere questo ambizioso obiettivo, gli organizzatori non abbiano puntato sul pensiero e sulla cultura. Al contrario, l’edizione 2012 del Festival presenta un evidente segnale di rottura rispetto alle edizioni precedenti. È prevista, infatti, la presenza di tre Vip dello starsystem: l’autore e showman Fabio Volo e il duo comico I Soliti Idioti. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Recente passato

Politica e cultura: uno sguardo d’insieme alla situazione italiana

Spesso si e’ sentito discutere di come i giovani d’ oggi non siano culturalmente ferrati, di quanto l’ istruzione scolastica sia in continuo decadimento e di come si punti ad ” investire” fondi adibiti appositamente per l’ istruzione piu’ per mantenere i privilegi di quella casta  che annovera tra le sue fila rettori e docenti universitari che per progetti utili al completamento, nel miglior modo possibile, di un percorso scolastico. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Recente passato